L’Arboleda di Bilbao tra natura, storia e arte

Una delle cose che più amo di Bilbao è che in neanche mezz’ora puoi andare dalla spiaggia alla montagna e puoi godere ovunque di panorami mozzafiato. Sono andata, per la prima volta, a visitare la zona dell’Arboleda, un’area che raggruppa vari pueblitos (paesini) nei dintorni di Bilbao come Trapagaran (Valle di Trápaga in basco), Ortuella e Gallarta, solo per citarne alcuni.

arboleda - carretto miniera - aspassoperlaspagna.it

L’Arboleda, traducibile in italiano come bosco/boschetto, è una zona davvero fantastica per passare una giornata in compagnia di amici e familiari. Non è, però, sempre stato così e alcuni “resti” ne ricordano la vita precedente. Questi paesini erano, nei secoli passati e fino a qualche decennio fa, sfruttati soprattutto per l’attività mineraria, una delle più importanti di Spagna. Da qui si estraeva ferro per produrre acciaio che avrebbe rifornito le acciaierie di Bilbao. Nel paesino di Trápaga, per esempio, potete trovare un carretto di quelli usati in miniera e delle rocce minerarie estratte all’epoca, oltre a un piccolo “Centro di interpretazione ambientale” che si chiama Peñas Negras, purtroppo chiuso al momento del mio arrivo. Fuori, però, si possono ancora vedere una centrifuga per il lavaggio dei minerali, un trenino che trasportava il ferro estratto e una riproduzione del sistema di trasporto dei minerali.

arboleda - chiesa maria maddalena - aspassoperlaspagna.it

Nel paesino di Trápaga, vorrei segnalarvi un piccolo gioiellino: la chiesa dedicata a Santa Maria Maddalena. Stupende non solo le due statue dell’entrata, rappresentanti Santa Barbara (Patrona dei minatori) e Maria Maddalena (a cui è appunto dedicata la chiesa), ma un occhio di riguardo spetta all’altare, dove la vita della popolazione si fonde con gli ornamenti religiosi. Come potete notare dalla foto, dietro l’altare vi è un affresco raffigurante la vita quotidiana dei minatori, fatta di sacrifici e duro lavoro.

L’Arboleda è fantastica per fare una bella passeggiata in montagna o una gita in bici: i boschi circondano dei laghetti abitati da alcuni pesci e simpatiche anatre che, tutte in gruppo, nuotano “chiacchierando” vivacemente. I laghi sono nati da mine aperte e successivamente innondate da acque sotterranee. Bellissimi anche i cavalli e le mucche, lasciati liberi di pascolare quasi per qualsiasi luogo.

arboleda - panorama - aspassoperlaspagna.it

Cosa fare se siete stanchi ed affamati dopo questa bella gita? Quello che fanno tutti: una bella “alubiada” ! Nei ristoranti della zona vi viene servito un pentolone contenente alubias (fagioli rossi)  preparati con morcilla, chorizo e tocino. Un pasto ricco ed abbondante, ma anche ottimo per scaldarsi dal freddo e dal vento nei mesi più freddi.

Come raggiungere l’Arboleda di Bilbao:

In auto (uscita Trapagaran per un viaggio con molte curve o Gallarta per uno più tranquillo)

In funicolare che sale da Trápaga a La Reineta

 

24 Responses

  1. ilaria ha detto:

    Cara Stefania, per darci sempre nuovi suggerimenti su un paese, di cui sai trasmettere l’amore e la passione e mostrarne anche gli angoli più caratteristici!

  2. Silvia ha detto:

    L’alubiada penso riuscirebbe a sfamare finalmente mio marito!!

  3. mariacarla ha detto:

    bellissimo articolo che fa scoprire angoli speciali di questa stupenda nazione ricca non solo di storia, ma anche di una bellissima natura.

    • Stefania ha detto:

      Grazie Mariacarla! Bisogna scoprire anche i luoghi meno turistici per conoscere la vera essenza di un paese 🙂

  4. Elisa e Dintorni ha detto:

    Un bel posticino sicuramente fuori dalle mete turistiche tradizionali.
    È importante far conoscere luoghi come questo, che tra l’altro, hanno molto da raccontarci del passato

  5. Che bella scoperta! Come tutte quelle che mi fai fare 🙂 Mi sembra un posto molto interessante, magari da scoprire tramite una bella gita in bici, come suggerisci tu!

  6. Prima o poi Stefania dovrò portare a compimento la mia idea di visitare il nord della Spagna!
    Siamo stati spesso in questo paese, ne abbiamo visto tante località e anche le isole, ma devo ancora spingermi a nord. Mi ha sempre affascinata e col tuo post mi hai ricordato la curiosità che aveva suscitato in me 😉
    Claudia B.

    • Stefania ha detto:

      Ciao Claudia! Mi fa davvero molto piacere e sono d’accordo con te: devi andarci assolutamente! Spero con i miei post, di convincerti finalmente a partire 😉

  7. Carmen ha detto:

    Mmmhh sto pensando all’alubiada io 😉 io e mio marito siamo due buone forchette e il cibo tipico in ogni viaggio è fondamentale. Questa zona non la conosco personalmente ma io appunto tutto perché tanto prima o poi in Spagna ci torno a fare un giretto!!! E quando sarà se avrò bisogno mi rivolgerò a te 😉

  8. Che bei paesaggi! Non conosco per niente la zona…

  9. Non mai visitato questa parte della Spagna ma un giretto in montagna lo farei.

    • Stefania ha detto:

      Ciao Stefania! Ti consiglio assolutamente una visita nei Paesi Baschi 🙂 Sono sicura che non te ne pentirai 🙂

  10. Camilla Assandri ha detto:

    Sarebbe bellissimo fare una gita in questo posto, a contatto con la natura, gli animali e poi una bella scorpacciata di buon cibo locale. Cosa chiedere di meglio?

  11. Lianka ha detto:

    Bello!!!!!!!!!!!
    mi piacerebbe visitarla per bene, quante cose ci sono da fare e vedere.
    Bell’articolo
    un saluto

  12. Ci andrei volentieri a passeggiare tra i boschi e la natura per poi fermarmi a merendare !!!! Pensa che è la prima volta che sento parlare dell’ Arboleda di Bilbao,è sempre bello scoprire nuovi posti! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *