Passeggiata nel colorato Bosco di Oma

Bosco di Oma - 1I Paesi Baschi sono uno dei luoghi più verdi e magici in Spagna. Visitarli può far pensare di aver sbagliato aereo e di essersi imbarcati per l’Irlanda.
Euskadi (questo è il nome nella lingua basca) è infatti ricca di monti, fiumi, spazi ampi e verdi fra i quali anche molti boschi.
Ce n’è uno in particolare, famoso perché non è un bosco qualunque: è un’opera d’arte a cielo aperto.
Sto parlando del Bosque de Oma (“Omako Basoa” in basco) opera dello scultore e pittore Augustín Ibarrola che nel 1984 dipinse alberi e rocce in un bosco di Kortezubi.

Ibarrola segue la “land art“, una forma d’arte contemporanea – nata negli Stati Uniti a metà degli ’60 – che contempla l’intervento dell’artista sulla natura per enfatizzarla e per creare un legame profondo con essa, rifiutando la parte economica e più materiale che deriva dalla creazione di un’opera d’arte.

Come potete vedere dalla foto, gli alberi sono sparsi per il bosco (abbastanza ovvio, direi ;P ) e quindi l’opera non è visibile solo da una prospettiva ma da molteplici, a seconda di dove ci si trova.

Consigli pratici:Bosco di Oma - 2
Preparatevi a camminare tanto quindi vestitevi con abiti e scarpe comodi e non dimenticate di portare uno zaino con acqua e k-way od ombrellino (dato il clima piovoso dei Paesi Baschi, non si sa mai…) o un cappellino per i giorni di sole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *