Lavorare a Cambados: intervista a Diego

Cambados è un piccolo ma bellissimo paesino della Galizia, a metà strada da Vigo e da Santiago de Compostela. Ho avuto la fortuna di visitarlo e sono contenta che oggi Diego ci parli della sua esperienza lì. Sentiamo, però, cosa ci racconta lui 😉

Lavorare a Cambados - Torre San Sadurniño - aspassoperlaspagna.it

Ciao Diego! Vivi da 6 anni a Cambados. Come mai hai scelto di trasferirti all’estero? Come mai proprio in Spagna?

Vivo in Galizia dal gennaio 2011, però i primi mesi li ho vissuti prima a Vigo e poi a Sanxenxo. Dall’estate 2011 sono venuto a Cambados. Mi sono trasferito qui in Galizia perché subito dopo la Laurea in Lingue e Letterature Straniere conseguita a Torino nel 2010, ho trovato la possibilità di uno stage como receptionist d’hotel a Vigo per perfezionare la conoscenza della lingua spagnola, che è sempre stata la mia lingua preferita. La scelta della Galizia è stata casuale, poichè è stata l’agenzia a cercarmi l’hotel, io non ero neanche mai stato in Galizia, sebbene avessi fatto l’Erasmus anni prima nella vicina Oviedo.

Conoscevi già Cambados prima di abitarci? Per cosa è conosciuto questo pueblo in Spagna?

Cambados, che è una cittadina di 13000 abitanti circa nelle Rias Baixas galiziane a circa un’oretta di macchina sia da Vigo che da Santiago de Compostela, è famoso soprattutto per essere la capitale del vino Albariño, un pregiato vino bianco. È qui infatti che nel mese di agosto si svolge ormai da tanti anni la Fiesta del Albariño, una festa a carattere nazionale molto frequentata.

Di cosa ti occupi? Che consigli daresti a chi sta pensando di trasferirsi lì per lavoro?

Attualmente, da circa un anno, lavoro a Redondela, nei pressi di Vigo, come commerciale per il mercato italiano in un’azienda di abbigliamento tecnico. A chi eventualmente sta pensando di trasferirsi da queste parti per lavoro, il mio consiglio è di venire consapevoli che si tratta di una piccola realtà, molto tranquilla in inverno (forse troppo) e molto più viva in estate, dato che le feste e le sagre in tutto il circondario sono all’ordine del giorno. Il clima è tipicamente atlantico, molto umido e abbastanza piovoso ma nè troppo freddo d’inverno nè troppo caldo d’estate. 

Come è stato l’approccio con la burocrazia spagnola (cambio di residenza, rinnovo patente…)?

Con la burocrazia qui non ho avuto particolari problemi: è più fluida e meno “dispendiosa” di quella italiana. Il primo passo è richiedere il NIE, una sorta di codice identificativo che ti rilascia la Policia Nacional.

Cosa ti manca di più dell’Italia?

Dell’Italia direi che quello che più mi manca sono la famiglia e gli amici, per il resto qui non manca proprio nulla, magari solo un buon caffè a volte 🙂

Lavorare a Cambados - Plaza de Fefiñanes - aspassoperlaspagna.it

Plaza de Fefiñanes

Il tuo piatto tipico preferito?

La cucina qui è soprattutto a base di pesce e crostacei, abbondantissimi in tutta la Galizia. Il mio piatto preferito, manco a dirlo, è il pulpo a la gallega, o à feira, è veramente una delizia a buon mercato!

Mai lasciare Cambados senza…

Mai lasciare Cambados senza una bottiglia di buon Albariño!

Grazie mille per la tua disponibilità 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *