Lavorare a Valladolid: intervista a Palmina

lavorare a Valladolid - aspassoperlaspagna.itCiao Palmina! Stai vivendo da due anni a Valladolid. Come mai hai scelto di trasferirti all’estero? Come mai proprio in Spagna?

Ho scelto di trasferirmi all’estero subito dopo l’Erasmus della durata di un anno, svolto nella bellissima Valladolid. La mia scelta ricade sulla Spagna perché comunque volevo proseguire con il percorso già intrapreso, quello linguistico ed anche perché ho trovato un ambiente a me molto favorevole: pieno di vita, pieno di opportunità in più, professionalmente parlando, rispetto alla piccola realtà in cui io vivo.

Conoscevi già Valladolid prima di abitarci?

Valladolid non sapevo neanche esistesse in realtà, ne sono venuta a conoscenza solo quando venni accettata pe la Borsa di Studio Erasmus+ e adesso è diventata la città nella quale voglio trasferirmi e vivere.

Dove hai studiato e quanto ci hai messo per imparare lo spagnolo?

Ho studiato a Potenza, presso l’Università degli Studi della Basilicata e sono laureata in studi letterari, linguistici e storico-filosofici, corso che fa capo alla facoltà di Lettere e Filosofia. Il mio ramo nello specifico è relativo alle lingue, infatti ho studiato spagnolo ed inglese. Per imparare lo spagnolo, considerando che era qualcosa che facevo ex novo, ho impiegato due anni, la durata del corso di spagnolo previsto dal mio piano di studi. Poi l’ho approfondito alla grande stando lì e comunicando ed imparando ogni giorno, stando a contatto con amici spagnoli e con ambienti professionali.

Hai trovato difficoltà nel comunicare con le persone del luogo?

Per quanto riguarda le difficoltà no, non ne ho avuto molte, direi quasi per nulla anche perché partivo già con una buona base datami nell’Università, grazie al meticoloso impegno della mia professoressa, e che, giustamente ciascuno doveva poi approfondire da sé. 

Sei riuscita a trovare subito lavoro?

Parlando della sfera professionale, posso dire che non è stato semplicissimo trovare un lavoro, ma con tenacia ed impegno sono riuscita ad ottenere dei risultati.

Come è stato l’approccio con la burocrazia spagnola (cambio di residenza, rinnovo patente, NIE…)?

L’approccio con la burocrazia mi chiedi.. beh, da quanto vissuto finora, direi che è abbastanza più semplice rispetto alla intricata burocrazia italiana. Questo, ripeto, per quanto riguarda le pratiche burocratiche che mi hanno interessato personalmente (come NIE effettuato in giornata nella stazione di polizia, a cui va allegata la residenza). Altre pratiche devo ancora sbrigarle, ma non credo richiedano più tempo di quello previsto in Italia.

Che zone consiglieresti per abitare? Come pensi siano i servizi a Valladolid?

Valladolid è molto tranquilla, alla fine quasi tutte le zone sarebbero comode per viverci (per sentito dire escluderei solo un po’ el Barrio de las Delicias e Pajarillos). Il centro ed i dintorni, come Batallas, Vadillos, San Juan sono tra l’altro molto vicine alle sedi universitarie. I servizi sono abbastanza efficienti, non mi posso lamentare. Certo, io faccio sempre il confronto con la realtà da cui provengo e noto che sono meglio organizzati lì che da me.

Cosa ti manca di più dell’Italia?

Dell’Italia, oltre alla famiglia e agli amici, non mi manca granché in realtà. Lì ho trovato la mia stabilità e sono felicissima di poterci vivere. Ah si, una cosa mi manca! Il tiramisù e varie cose, più che altro prodotti culinari che in Spagna non ho e che devo “riprodurre” io, dato che nella maggior parte dei casi sono tutte cose già preparate che a me non piacciono. Quindi compro gli ingredienti e cucino io, come sempre! Mi piace un sacco farlo!

Il tuo piatto tipico preferito?

Il mio piatto tipico preferito mmmh, mi cogli un po’alla sprovvista qui, ma senza dubbio los calamares con padrones y salsa brava (calamari con polipetti e salsa piccante) y los churroso con chocolate! Ma ce ne sono una infinità di piatti, super buoni! Dovete provarli e non lasciarveli scappare!

Quali posti consiglieresti di visitare e quali eventi non bisognerebbe perdersi?

lavorare a Valladolid - Catedral de Nuestra Señora Asunción - aspassoperlaspagna.it

Catedral de Nuestra Señora Asunción

Beh, tutta Valladolid è da visitare. Campo Grande, i musei (molti e davvero belli), tutto insomma! Eventi: innanzitutto la SEMINCI (Semana del Cine) y las Ferias de Valladolid (a settembre, durante le feste per la Vergine di San Lorenzo).

Qual è il tuo monumento o luogo preferito di Valladolid?

Luogo preferito di Valladolid? La Playa de las Moreras, dove ci dichiarammo io ed il mio ragazzo 

Mai lasciare Valladolid senza…

Mai lasciare Valladolid senza .. piangere!! E’ d’obbligo!

Grazie mille per la tua disponibilità 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *