Perché la grammatica non è un optional

Quando penso alla parola “grammatica”, il primo pensiero che mi viene in mente è la mia maestra delle elementari che, prima di andare a pranzo, ci interrogava sui verbi. L’interrogazione generava parecchio panico e stavamo tutti con gli occhi bassi per non incrociare il suo sguardo e far sì che la nostra faccia potesse ispirarle qualche domanda “simpatica” tipo il passato remoto (il tempo più odiato, soprattutto per noi milanesi) di un qualche verbo impronunciabile.

grammatica - aspassoperlaspagna.itNon so dire se quelle interrogazioni a sorpresa abbiano fatto bene e abbiano consolidato la mia grammatica, so solo che se dovessi spiegare la grammatica, soprattutto a dei bambini, cambierei totalmente metodo, rendendolo meno angosciante e più rilassante perché divertendosi si impara sicuramente di più e meglio.

Questo articolo nasce da una riflessione dopo aver visto (e i social, purtroppo, ne sono ricchi) l’ennesimo “un’altro” con l’apostrofo e il verbo avere senza l’h. No, non se ne può più!

Per imparare una lingua straniera (ma soprattutto per imparare la propria), la conoscenza della grammatica è fondamentale sia per poter capire meglio sia per poter fare i confronti fra le varie lingue.

La grammatica è la parte che più può costare fatica, ma è anche la parte più importante. Sapete che ci sono alcuni corsi online che rendono gratuite le lezioni di vocaboli, ma che ti fanno pagare un vero e proprio abbonamento per imparare nello specifico la grammatica?

La grammatica, per quanto io sia la prima ad odiarla (probabilmente anche “grazie” alla mia maestra), è la struttura portante di una lingua e può dare quelle sfumature che i sostantivi, quindi tutti i nomi e i vocaboli, non possono dare. Durante i miei video spiego spesso la grammatica e faccio confronti fra la nostra e quella spagnola nella speranza che questo possa essere più utile a chi mi ascolta e possa rendere più facile la memorizzazione.

Molti pensano che trasferirsi all’estero o comunque imparare la lingua sul posto, sia una delle cose fondamentali per imparare bene una lingua. Io, invece, direi che questo serve per rafforzarla nel caso si abbiano già delle buone basi. Per impararla bene, ci vuole studio, ci vuole pazienza, ci vuole memorizzazione. Vivere nel luogo in cui si parla tale lingua sicuramente aiuta, ma non basta se una persona vuole trovare un lavoro o sbrigare pratiche un po’ più importanti.

Pensiamo, ad esempio, ai bambini. Come fanno ad imparare una lingua? Ascoltano quello che dicono gli adulti e imparano le parole ma, prima di andare a scuola e quindi di imparare la grammatica, articolano delle frasi semplici, parlando spesso al presente oppure dicendo solo i vocaboli come “Mamma, (voglio mangiare la) pappa!“. Non vorremo mica parlare una lingua straniera anche noi così? 🙂

Se volete imparare davvero una lingua, nel nostro caso lo spagnolo, bisogna studiare tutto: vocaboli e grammatica, scrivere, parlare ed ascoltare i madrelingua. Io vi ricordo che potete iscrivervi al mio canale Youtube e seguire da lì le lezioni (no, non vi preoccupate! Non vi farò interrogazioni da panico 🙂 ) di grammatica (e non) altrimenti potete studiare lo spagnolo da soli o con un professore ma… con il libro di grammatica sempre con voi 😉

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *