Aprire un’attività ad Alicante: intervista a Massimiliano

Oggi Massimiliano ci racconta come lui e sua moglie Elisa abbiano deciso di iniziare la nuova avventura nella bella Alicante. Curiosi di saperne di più? 😉

aprire un'attività ad Alicante - aspassoperlaspagna.itCiao Massimiliano! Ti va di raccontarci un po’ della tua storia e di spiegarci perché hai deciso di aprire un’attività ad Alicante?

Mi sono trasferito ad Alicante con mia moglie Elisa, due figlie di 7 e 12 anni e un figlio di 10.  La visione della città, per quello che è, usi, costumi, tradizioni e organizzazione della vita quotidiana, è stato quello che si più chiamare “colpo di fulmine” e diciamo che quindi l’idea del trasferimento è stato il principale motivo per poter creare serenamente un buon futuro per i nostri figli e, al tempo stesso, anche per noi. Il secondo motivo è stato quello di salvaguardare i nostri 15 anni di lavoro e sacrifici, essendo stati imprenditori e avendo lavorato sempre insieme.

Di cosa si occupa la vostra attività?

Nella nostra attività, Alicante Multiservice Consulting SL, ci occupiamo di una cosa che reputiamo molto importante. Oltre ad essere agenzia di viaggi, guida turistica e di consulenza, offriamo un servizio totalmente rivolto agli italiani che decidono di trasferirsi ad Alicante, servizio autorizzato ed effettuato nei massimi termini della legalità. Offriamo, nella massima trasparenza, consulenza e appoggio a 360 gradi per tutto quello che è necessario nella fase di trasferimento: dalla parte burocratica del NIE, la Seguridad Social, il trasferimento pensioni, ricerca e iscrizione figli a scuola, corsi di spagnolo, supporto di ricerca/offerta lavoro o apertura nuove attività, assistenza legale e commerciale, iscrizione AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero), supporto studenti, ricerca immobiliare, traduzioni giurate e tanto altro.

Perché aprire un’impresa in Spagna e non in Italia? Siete contenti della vostra decisione?

Come imprenditori possiamo consigliare veramente a tutti di aprire un’impresa adesso ad Alicante. Perché? Come prima cosa ci sono agevolazioni fiscali rivolte a tutte le nuove imprese che aprono per la prima volta sul territorio, costi di gestione e apertura davvero equilibrati e contenuti e che danno la possibilità materiale di sviluppo e creazione imprenditoriale ad Alicante, città turistica 365 l’anno. Come seconda cosa, Alicante è una delle città della Spagna con il costo della vita più contenuto, un’economia interna in continua evoluzione, e per ultimo, dove si trova veramente appoggio costante di collaborazione con tante imprese ed aziende con l’obiettivo di una crescita congiunta senza invidie o contrasto di interessi. Certo, siamo molto contenti della scelta fatta, al punto di domandarci nel quotidiano: “Perché non l’abbiamo fatto prima?” visto che se avessimo lavorato per anni qui in Spagna come lo abbiamo fatto in Italia, sicuramente avremmo avuto molte più soddisfazioni e meno  ostacoli di quelli incontrati in Italia.

Sicuramente ci saranno dei lati negativi in quest’avventura…dove avete trovato i maggiori ostacoli?

Personalmente non abbiamo trovato grandi ostacoli, sicuramente quello più grande è tutta la cattiva informazione diffusa sui Social Network da utenti privati che diffondono esperienze personali su cui non ci si può basare perché ben diverse da quel che effettivamente è la regolarizzazione burocratica per poter vivere in Spagna.

Che livello di spagnolo avevate quando avete deciso di trasferirti? Avete dovuto affidarvi a traduttori giurati oppure, con un buon livello, si possono sbrigare le pratiche anche da soli?

Il nostro livello di spagnolo era nettamente basso. Quello che ci ha insegnato il nostro lavoro precedente era la conoscenza dell’inglese scritto e parlato, essendo la lingua più utilizzata in campo commerciale. Per quel che riguarda il nostro caso, non ci siamo appoggiati né a scuole né a corsi, ma abbiamo elaborato un nostro piano personale per apprendere in tempi rapidi lo spagnolo nelle sue sfaccettature di castigliano e valenciano. Consigliamo a tutti di avere una piccola base di spagnolo, almeno parlato, dato che poi si può ampliare in loco frequentando corsi serali o quotidiani per migliorare la propria conoscenza della lingua spagnola che sicuramente agevolerà la vostra vita nel quotidiano. Per quello che riguarda il supporto del traduttore giurato, la nostra azienda naturalmente collabora con questa figura che bisogna obbligatoriamente avere come supporto lavorativo, visto che per legge molti documenti devono essere tradotti da un traduttore giurato (ad esempio un certificato di famiglia). Certo che avere con un buon livello di spagnolo aiuta sicuramente ad essere più fluidi e diretti nello svolgere tutta la prassi burocratica di legge richiesta per essere regolari nel territorio spagnolo.

Quanto vi è stato utile e per che cosa il consolato italiano?

Personalmente non abbiamo avuto bisogno dei servizi offerti dal Consolato che, parlando della sua globalità deve essere un punto di intermediazione legale e fiscale tra i due Stati per eseguire ogni tipo di pratica legale, fiscale e burocratica per gli italiani iscritti AIRE.

Ci sono altri enti ad Alicante nei quali è fondamentale andare o presentare documenti?

Vista dal Castello di Santa Barbara - aprire un'attività ad Alicante - aspassoperlaspagna.it

Vista dal Castello di Santa Barbara

Sono tanti gli enti dove andare a richiedere la posizione di regolarizzazione personale e fiscale ad Alicante. Noi, ad esempio, svolgiamo un servizio di informazione e consulenza dove indichiamo dove andare, cosa richiedere e quello che è necessario per beneficiare di ogni agevolazione che la Spagna offre, a seconda dell’esigenza dei nostri clienti.

Anche se dipende dal tipo di attività, ci sono delle zone di Alicante nelle quali sconsiglieresti di aprire un’attività? Perché?

Sicuramente dipende dal tipo di attività. Alicante è una città tranquilla e sicura. Ci occupiamo anche di questo come impresa, effettuando studi dedicati alle singole attività nelle varie zone per poter indicare quale potrebbe essere il luogo migliore dove aprire un’attività.

Comparandola con la vostra esperienza in Italia, in generale, la burocrazia spagnola vi sembra meno complicata di quella italiana?

Come in Italia anche in Spagna, la burocrazia per regolarizzare tutto e tutti è veramente tanta, ma la differenza sostanziale tra i due paesi è che per creare una situazione di legalità, apertura aziendale o lavorativa, qui vi sono linee ben definite sui documenti da presentare e uffici dove verranno visionati senza intoppi di interpretazione, cosa che in  Italia spesso non avviene. Ad Alicante ogni persona e ufficio risultano molto disponibili e tranquilli nell’aiutare gli utenti.

Un consiglio spassionato per chi vuole aprire un’attività ad Alicante …

I consigli che dovrei dare sono tanti ma cerco di ridurli al minimo: il primo è essere fortemente determinati nella scelta di trasferirsi in Spagna, il secondo è cercare di pianificare con qualche mese di anticipo, appoggiandosi a persone in loco o imprese che vi possano semplificare tutto dandovi informazioni reali, il terzo è avere una piccola disponibilità economica da potere investire, visto che per i primi mesi le spese saranno importanti ed inevitabili e, come ultimo, avere una piccola base e una piccola conoscenza parlata e scritta della lingua spagnola che poi però dovrà essere approfondita.

Grazie per la vostra disponibilità 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *