10 consigli per visitare l’Alhambra

Poco tempo fa, ho trovato una buona occasione per fare un viaggetto in Andalusia e ne ho approfittato per prenotare subito per Granada. Il poco preavviso, però, non mi ha fatto organizzare benissimo il viaggio, ma soprattutto la visita ad uno dei luoghi che non si può non vedere se si visita questa città: l’Alhambra. Ho deciso, quindi, di scrivervi 10 consigli o cose da sapere per visitarla e che mi sarebbero stati molto utili se qualcuno me li avesse dati. D’altronde, meglio così, o oggi non sarei qui a scrivervi questo articolo 😉 Iniziamo subito!

Nonostante molti dicano che per visitare tutta l’Alhambra ci vogliano “solo” 3 ore, ho trovato questa affermazione molto sbagliata perché, a mio parere, bisogna tenerne in conto almeno 5, di più se siete con bimbi piccoli. Perché? Perché, se volete davvero vederla bene, dovete pensare che ci vuole del tempo per ascoltare la guida, fare le foto, aspettare che si tolgano tutti quei geni che si fanno i selfie in ogni angolo, bere qualcosa, andare in bagno…insomma preparatevi a dedicarci almeno mezza giornata!

10 consigli per visitare l’Alhambra: come arrivare

  1. All’Alhambra potete arrivare in taxi, in autobus o a piedi. Io vi consiglio l’autobus per questi motivi: il taxi è molto caro rispetto all’autobus (linea C3) che costa solo 1,20 euro e ci mette davvero poco ad arrivare e perché, soprattutto se avete l’hotel in centro, la camminata (magari anche sotto il sole) per arrivare all’Alhambra è in salita, dato che si trova su una collina.

consigli per visitare alhambra - panorama - aspassoperlaspagna.it

10 consigli per visitare l’Alhambra: i biglietti

  1. Questo viaggio era ancora meno organizzato dei miei precedenti e quindi, quando mia madre mi ha detto: “prenotiamo i biglietti per l’Alhambra?”, ho ingenuamente risposto: “ma va, mica ce n’è bisogno!” Meno male che ha insistito e quando sono andata sul sito internet mi volevo mettere le mani nei capelli: biglietti esauriti e senza possibilità di trovarne! E’ qui che mi è venuta l’idea di contattare una ragazza, conosciuta proprio grazie al blog, che mi ha detto di provare a chiamare l’hotel e vedere se ce l’avevano loro. Santa subito! Il mio consiglio è quindi: se potete, prenotate anticipatamente (e di tanto) i biglietti, ma se il vostro viaggio è poco programmato, provate, come ultima spiaggia, a sentire il vostro hotel perchè hanno dei biglietti riservati che potrebbero salvarvi la vacanza 😉 Il motivo della così poca disponibilità, è data dal fatto che l’Alhambra ha accesso limitato a tot persone al giorno.
  2. Il biglietto che comprerete, via internet o tramite l’hotel, non è un biglietto vero e proprio, ma una specie di conferma di acquisto. Dovrete quindi recarvi, pena la non entrata all’Alhambra, in biglietteria e cambiarla con un ticket, muniti obbligatoriamente di carta d’identità del prenotante e della carta di credito usata durante la prenotazione. Ci dovrebbero essere anche delle macchinette automatiche, ma non avendole utilizzate, non so dirvi di più.
  3. Ricollegandomi al secondo punto, vi consiglio di essere all’Alhambra minimo 1-1.5 ore prima del vostro ingresso ai Palacios Nazaríes (ne riparliamo dopo) per evitare di non riuscire ad entrare a causa delle lunghe file o, nel caso aveste l’entrata alla mattina (c’è anche quella pomeridiana), in modo da riuscire a vedere meglio e con più calma tutto.

10 consigli per visitare l’Alhambra: la guida

  1. Il mio consiglio spassionato, è quello di comprare l’audioguida (costo 6 euro) per capire molto di più sul luogo che visiterete. Vi sconsiglio di portarvi dietro delle guide cartacee (libri) perché quando sarete dentro, sarà veramente complicato consultarle. All’entrata ci sono molte persone che si offrono come guida di gruppo o personale, ma i prezzi sono alti (100 euro a persona) e comunque, soprattutto se il gruppo è molto grande, rischiate di non riuscire ad ascoltarla bene proprio per il gran numero di turisti che troverete.
  2. Per acquistare l’audioguida, dovrete rilasciare il vostro numero di carta di credito (che viene cancellato dai loro sistemi non appena l’audioguida viene restituita integra al desk) ma, grande fregatura, deve essere riconsegnata obbligatoriamente nello stesso identico punto nel quale l’avete presa.
  3. L’audioguida è a forma di telefono e non è ascoltabile tramite cuffiette quindi non è condivisibile almeno che non vi alterniate ad ascoltarla (ma ve lo sconsiglio).

consigli per visitare alhambra - soffitto - aspassoperlaspagna.it

10 consigli per visitare l’Alhambra: Palacios Nazaríes

  1. I 3 edifici principali dell’Alhambra sono: il Generalife, l’Alcazaba e i Palacios Nazaríes. Possono essere visitati nell’ordine in cui si vuole e quando si vuole, tranne i Palacios Nazaríes che devono essere visitati all’ora stampata sul biglietto. Il mio ticket aveva come orario di ingresso le 12.00 e ci avevano detto che dopo quell’ora, non saremmo più potute entrare. In realtà l’orario di entrata ha una tollerabilità di 30 minuti (così ci hanno detto le guardie) e, in ogni caso, molto probabilmente aspetterete (come noi) con una discreta fila sotto il sole: le persone vengono fatte entrare di 30 in 30, per permettere di visitare la prima sala (un po’ piccola) con tranquillità. Il mio consiglio per visitare l’Alhambra, se l’orario dei Palacios ve lo permette, è partire dall’Alcazaba, fare i Palacios Nazaríes e lasciare per ultimo il Generalife.
  2. Questo è un altro dei consigli più sentiti che mi sento di darvi: se avete uno zaino, prima di andare ai Palacios Nazaríes, andate a lasciarlo nel guardaroba custodito (stesso luogo in cui si trovano macchinette e bagni pubblici). Il motivo è questo: se lo porterete con voi, dovrete tenerlo davanti (stile canguro) e, se come me avete anche al collo una reflex, vi assicuro che la visita sarà molto, molto scomoda!

consigli per visitare alhambra - patios de los leones - aspassoperlaspagna.it

10 consigli per visitare l’Alhambra: accessori e viveri

  1. Soprattutto se visiterete l’Alhambra nei periodi più caldi, vi consiglio di portare con voi un cappellino o qualcosa (fasce, ombrellini) con cui riparare la testa. L’altro consiglio è di portarvi pranzo al sacco e acqua in abbondanza perché ovviamente i prezzi delle macchinette sono un po’ alti. Ci sono anche tante fontanelle pubbliche per “ricaricare” le bottigliette ma, se come me, non siete abituati a bere acqua del rubinetto, ve lo sconsiglio caldamente.

16 Responses

  1. Dalila Binetti ha detto:

    Ciao,
    Ho letto che, non essendo più disponibili biglietti per l’alhambra, ti sei rivolta all’hotel in cui soggiornavi e loro avevano delle disponibilità a loro dedicate. Mi sai indicare a quale hotel ti sei rivolta?
    Grazie mille.
    Dalila

    • Stefania ha detto:

      Ciao! Ti avevo già risposto su Facebook, ma pubblico il tuo commento che potrebbe essere d’aiuto anche agli altri 🙂 Devi rivolgerti al tuo hotel perché il servizio è solo per i clienti 🙂

  2. Beniamino ha detto:

    Ciao, grazie per i consigli! Siccome ho organizzato il viaggio all’ultimo (anzi all’ultimissimo!) potresti dirmi il nome dell’albergo che aveva il ticket/biglietto per l’ahlambra?

    • Stefania ha detto:

      Ciao! Devi rivolgerti al tuo hotel perché il servizio, nel caso sia disponibile, è solo per i propri clienti 🙂

  3. Stefania ha detto:

    ciao, perdonami la domanda.
    ho acquistato un biglietto con ingresso al palazzo nazaríes per le 16.
    posso entrare in struttura già alla mattina per visitare tutto il resto o devo per forza visitare il resto dopo la visita ai palazzi nazaríes quindi dalle 16 in poi??? grazie

    • Stefania ha detto:

      Ciao! Puoi visitare prima il resto dell’Alhambra, ma devi stare attenta ad essere ai Palazzi per le ore 16 altrimenti non potrai più entrarci. Di solito c’è la fila quindi, almeno che tu non sia la prima, non entrerai proprio alle 16 però ti conviene comunque essere lì per quell’ora per non avere problemi 🙂

  4. Maria Luisa ha detto:

    Quindi se non ho capito male l’acquisto del biglietto on line non è un salta fila…..
    Inoltre volevo chiederti se è meglio la visita pomeridiana o al mattino.
    Grazie.

    • Stefania ha detto:

      Ciao! No, non è un salta fila dato che, prenotando online, non hai un biglietto già pronto da presentare all’ingresso, ma solo una ricevuta di prenotazione. Secondo me è meglio la mattina, sia per approfittare del “fresco” mattutino, sia per avere più tempo per vedere il tutto

  5. Preziosi consigli! Sapevo che bisognava prenotare online con un po’ di anticipo ma a quanto parte in alta stagione è meglio farlo appena si fissa la data del viaggio 🙂 Sarebbe un peccato andare lì e poi non vedere questo bellissimo complesso.

    • Stefania ha detto:

      Ciao Stefania! Era proprio quello che temevo io 🙁 Meno male che sono riuscita ad entrare tramite il mio hotel 😉

  6. Chiara ha detto:

    Sono stata all’Alhambra proprio l’anno scorso in estate e sottoscrivo tutti i tuoi consigli! Noi per fortuna c’eravamo organizzati per tempo ed è andato tutto bene! 🙂

  7. lucialesley ha detto:

    Ho visitato l’alhambra 15 anni fa ormai e mi aveva lasciata senza parole! Le stanze…i giardini…le fontane e la vista È un posto dove tornerei sicuramente se ripassassi da quelle parti!!! Trovo i tuoi consigli tutti molto utili, soprattutto quello sui biglietti

  8. sara ha detto:

    Che bei ricordi! Ci sono stata da ragazzina e mi hai fatto rivivere la mia visita. Mi piacerebbe tanto tornarci e bene a sapersi che va prenotata! Ai tempi internet non esisteva e non mi pare avessimo prenotato!

    • Stefania ha detto:

      Ciao Sara! Internet ha cambiato tutto, in meglio o in peggio, ma fortunatamente nei viaggi dà sempre una grande mano… Soprattutto se vai coi tuoi bimbi, prenota in anticipo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *