Falsos amigos: quello che gli spagnoli non dicono

No, non è la nuova canzone della Mannoia! Anche se la frase: “Siamo cosììì…è difficile spiegare…“ potrebbe cadere a pennello! Eh sì, perché molto spesso, quando si va in un paese straniero, è difficile spiegarsi anche se è risaputo che la fantasia e l’inventiva sono una caratteristica di noi italiani. Diciamo che siamo anche favoriti dalla somiglianza fra la nostra lingua e lo spagnolo ma proprio questo, a volte, ci porta a dire delle vere e proprie cavolate. Da qui nasce “quello che gli spagnoli non dicono” ovvero i falsos amigos.

Falsos amigos - Gamba

I “falsos amigos” (più conosciuti in inglese come false friends) sono quei simpaticoni che ci fanno credere che una lingua sia facile e che assomigli tanto alla nostra per poi farci fare una grandissima figuraccia nel momento in cui ci affidiamo a loro. Non sono solo spagnoli, ma ce ne sono in tutte le lingue e più l’idioma è simile, peggio è!

Provate a dire, per esempio:

Me duele la gamba!!! = No, non state dicendo che vi fa male la gamba, ma che vi fa male il gambero 

Perdona si no hablo mucho.. es que estoy embarazada =No, non vi state giustificando per essere timide, ma per essere incinta!

Me gusta desayunar pan con burro y mermelada = Ah si? Allora vi piace sperimentare perché pane, asino e marmellata per colazione effettivamente suona un po’ strano.

Vi sono poi delle parole che siamo abituati a dire in italiano, ma che in spagnolo possono risultare davvero imbarazzanti. Ad esempio quando vado in Spagna e chiedo al cameriere una Coca, dopo aver visto la sua faccia, divento viola e mi correggo subito. Lì si chiama solo Cola e se me lo ricordassi non farei la figura della drogata ogni volta che vado in un bar. Voi direte: eh vabbè ma si capisce che volevi una Coca Cola! Vi prego, fate questo esperimento: provate a chiedere una Coca e poi ditemi che faccia fa il barista…ma non dite che non vi avevo avvisato!

Avete presente la scena di Totò a Milano che parla con il vigile pensando che sia tedesco e mischia francese, inglese e qualsiasi altra cosa gli venga in mente? Ecco! Questa è proprio l’immagine che diamo quando, palesemente coscienti di non sapere la lingua, cerchiamo di inventarla e il risultato è qualcosa di tragico ma molto, molto divertente.

Ho deciso di pubblicare un po’ di paroline che, non dico che potrebbero salvarvi la vita, ma almeno non vi faranno cadere nelle trappole più comuni della lingua spagnola (io sì che sono una vera amica 😛 ). Le trovate sulla Pagina Facebook nell’album chiamato Falsos Amigos. Cosa aspettate? Andate subito a cercarle (e a memorizzarle)!

 

2 Responses

  1. Languajob ha detto:

    Stefania, un articolo davvero simpatico …ed utile 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *