Carlos Ruiz Zafón: L’ombra del vento

Oggi vi parlo di un libro bellissimo, scritto nel 2001 da Carlos Ruiz Zafón, e che fa parte della tetralogia de “Il cimitero dei libri dimenticati” (El cementerio de los libros olvidados), insieme a “Il gioco dell’angelo” (El juego del ángel), a “Il prigioniero del cielo” (El prisionero del cielo) e a “Il labirinto degli spiriti” (El Laberinto de los espíritus).

Sto parlando de “L’ombra del vento” (La sombra del viento), best seller mondiale ed uno dei libri più avvincenti che abbia mai letto.

carlos ruiz zafón l'ombra del vento - aspassoperlaspagna.it

L’ombra del vento: la trama

La storia inizia in una notte d’estate, quando il piccolo Daniel Sempere si sveglia piangendo, tormentato dal fatto di non riuscire a ricordarsi il viso di sua madre, morta qualche anno prima. E’ suo padre, titolare della libreria di famiglia, che decide allora di portalo in un luogo misterioso del quale Daniel non potrà parlare con nessuno: “Il cimitero dei libri dimenticati“, un segreto che si tramanda da padre in figlio e luogo nel quale Daniel dovrà scegliere un libro del quale diventerà custode. Quello è il primo incontro di Daniel con “L’ombra del vento“, scritto dallo sconosciuto Julián Carax. La storia rapisce letteralmente l’anima del ragazzino che, cercando di scoprire più informazioni sull’autore, si troverà coinvolto in una serie di eventi e situazioni pericolose che influenzeranno prima la sua adolescenza e poi la sua intera vita. Non voglio svelarvi di più. La storia è completamente coinvolgente e quando si pensa di essere arrivati alla soluzione, si viene colpiti da un inimmaginabile colpo di scena.

L’ombra del vento: la mia recensione

Ho letto quest libro, di più di 500 pagine in spagnolo (assolutamente comprensibile per chi ha un livello alto della lingua), in neanche due settimane. Si inizia e non si riesce più a smettere, si smette e si vorrebbe sapere cosa succede dopo. Il libro, ambientato a Barcellona, città natale dell’autore, intreccia gli avvenimenti con la situazione politica e racconta la Spagna di Franco durante la guerra civile e la sua lunga dittatura. Leggendo la storia di Daniel, sarete catapultati nella Barcellona dell’epoca, ma in luoghi che sicuramente conoscerete come Montjuïc, Plaça Sant Felip NeriPlaça de Catalunya. Io, senza dubbio, non mi farò sfuggire gli altri libri.

20 Responses

  1. camilla ha detto:

    Conosco questo libro in versione italiano, però non l’ho mai letto.
    Appena avrò un attimo di tempo, lo acquisterò ed inizierò a coltivare di nuovo la mia passione per la lettura 🙂

  2. Stefania il libro è stato pubblicato anche in italiano??? Ora, so che fare una domanda così sul tuo blog, può comportare la scomunica 😉 ma per quanto io possa amare la Spagna, tifare la Spagna, adorare gli spagnoli…non capisco una mazza della lingua 🙁
    A presto,
    Claudia B.

    • Stefania ha detto:

      Ciao Claudia! ahahaha ma ci mancherebbe! Certo, il libro è stato tradotto anche in italiano con il titolo “L’ombra del vento”… io l’ho voluto leggere in lingua originale perchè avevo paura che con la traduzione perdesse un po’… Mi ha detto un ragazzo spagnolo (che l’ha letto in spagnolo ed in italiano) che la traduzione è fatta molto bene 😉

  3. Il libro mi sembra veramente interessante. Peccato per la lingua, con lo spagnolo sono messa veramente male…

    • Stefania ha detto:

      Ciao Cassandra! Esiste anche la traduzione in italiano del libro.. lo trovi come “L’ombra del vento” 🙂

  4. Sembra davvero avvuncente! Io ho in programma si nettermi afare studiare un po lo spagnolo e mi ci metterò a breve! Quindi il libro in lingua originale non riuscirò a leggero al momento ma usufruiro’ spesso delle tue lezioni e del tuo blog fra poco! Ti tengo aggiornata! E magari per il momento lo leggerò in italiano!

    • Stefania ha detto:

      Ciao! Si, si assolutamente..se non hai mai studiato spagnolo, non riusciresti a leggere il libro in lingua originale. Aspetto allora i tuoi esercizi da correggere e se hai bisogno, ono qui 😉

  5. Giulia - CognaTHE ha detto:

    Mi ha fatto piacere leggere la tua recensione perché ho letto questo libro davvero tanti anni fa.
    Mi ricordo che mi era piaciuto davvero tanto ed ho atteso tanto il ritorno in libreria di Zafon ma poi i suoi successivi libri mo hanno delusa e quindi l’ho abbandonato come autore… ma non ti voglio certo scoraggiare anche perché è tutta questione di gusti! 🙂

    • Stefania ha detto:

      Ciao Giulia! Ho ordinato gli altri libri e spero proprio che non mi deludano! Questo libro invece l’ho davvero amato 🙂

  6. Ester ha detto:

    Letti tutti, il preferito rimane l’ombra del vento, per me il più equilibrato tra suggestioni, ambientazioni

  7. Letto diversi anni fa e mi è piaciuto molto 🙂 Dopo questo ho letto altri libri di Zafon ma mi manca l’ultimo della trilogia 🙂

  8. Sara ha detto:

    Non lo conoscevo questo libro e neanche l’autore! Mi hai messo curiosità

  9. Mariacarla ha detto:

    Ho letto tutti i suoi libri e mi sono molto piaciuti . Amo il suo modo di scrivere. Gli ambienti a volte tetri e cupi . Trovo nei suoi libri una tristezza velata che mi emoziona

    • Stefania ha detto:

      Ciao Mariacarla! Sì, anche a me piace molto ed è vero.. c’è una tristezza velata..come una nostalgia…

  10. Carmen ha detto:

    Allora via lo segno nella lista dei prossimi libri da acquistare 😉 ne ho sempre sentito parlare benissimo sia dello scrittore sia dei suoi libri ma ogni libro ha il suo momento e viceversa!!! Però mi hai incuriosito un sacco…sembra una trama super avvincente!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *