Viaggiare in Spagna? Ecco il vocabolario!

Voi, che lingua parlate quando viaggiate all’estero? Io tendo sempre, anche grazie al fatto che adoro imparare le lingue straniere, a memorizzare almeno le parole chiave che possono servirmi in un determinato paese. Do per scontato che non tutti sanno e sono obbligati a sapere l’inglese e che è soprattutto un gesto di cortesia e di buon senso, conoscere almeno certe parole nella lingua del paese in cui si viaggia. Ecco, allora, un semplice ma ricco vocabolario per viaggiare in Spagna e non trovarsi mai impreparati! 😉

In macchina

Se state viaggiando en coche (o en carro, se siete in Sud America), ricordatevi sempre di portare con voi el carnet de conducir (patente) da esibire in caso vi dovesse fermare la municipal (vigili). Attenzione anche a non usare el móvil (cellulare) se state guidando, tenendo le mani sempre sul volante. Certo, potete usare el altavoz (vivavoce) o el auricular ma, mi raccomando, tenete d’occhio il límite de velocidad e soprattutto guardate la carretera (strada), in modo da non finire nell’altro carril (corsia) o di non ceder el paso (dare la precedenza). Inutile dirvi di allacciare el cinturón de seguridad (cintura) e di farlo allacciare anche ai vostri pasajeros (passeggeri). Ricordatevi, inoltre, di avere sempre nel maletero (bagagliaio) una rueda de repuesto (ruota di scorta) e di fermarvi, se potete, a una área de servicio (autogrill) o a una gasolinera (benzinaio) se non sapete come si cambia o se dovete echar gasolina (fare benzina). In Spagna non c’è da comprare nessun sello o viñeta (bollo) per entrare en la autopista (autostrada), come per esempio succede in Svizzera, in quanto si paga un normale peaje (pedaggio). Per ogni evenienza, controllate sempre che il vostro seguro (assicurazione) non sia scaduto, soprattutto in caso di accidente (incidente). Se non avete la possibilità di viaggiare con la vostra macchina, la potete alquilar (noleggiare) senza problemi.

vocabolario per viaggiare - macchina

In aereo

Arrivate sempre qualche ora prima all’aeropuerto in modo da poter prendere in tempo il vostro avión (aereo) e non incorrere in largas colas (lunghe code). Appena giunti a las salidas (partenze), dovrete enseñar (mostrare) la tarjeta de embarque (carta di imbarco) e il vostro DNI (carta d’identità) o pasaporte alla puerta de embarque (porta d’imbarco). Attenzione alla maleta (valigia): solo quelle delle giuste dimensioni e peso possono essere considerate equipaje de mano (bagaglio a mano) mentre le altre vengono imbarcate in bodega (stiva) e dovrete andarle a riprendere a la recogida de las maletas (arrivo bagagli). Arriverete sulla pista andando (a piedi) o en autobús e sarà poi una azafata (hostess) a indicarvi il vostro asiento (posto a sedere) e quando abrocharse el cinturón (allacciarsi la cintura): a quel punto l’aereo potrà despegar (decollare) e voi godervi il viaggio fino all’aterrizaje (atterraggio). Ci sarà qualcuno ad aspettarvi a las llegadas (agli arrivi)? Speriamo per lo meno che non ci siano retrasos (ritardi) o huelgas (scioperi)!

vocabolario per viaggiare - aereo

In treno

Anche qui meglio arrivare sempre in orario a la estación (stazione): non sia mai che il vostro tren parta con qualche minuto de antelación (anticipo) o proprio en punto (in orario). Fossi in voi, controllerei sempre el panel de los horarios (tabellone degli orari) o cercherei sul billete (billetto), da portare sempre con voi e convalidar (obbliterare) in modo da mostrarlo al revisor (controllore), quando ve lo chiederà, qual è il vostro vagón. Se invece non avete niente da fare, che ne dite di fare un po’ i romantici e di guardare sul andén (banchina) se vicino a voi qualche coppietta innamorata sta per despedirse (salutarsi) con qualche scena da film?

vocabolario per viaggiare - treno

In barca/crociera

Se avete programmato un viaggio en barco (nave) o en crucero (crociera), dovrete ovviamente imbarcarvi en la terminal marítima del puerto (terminal del porto) e al muelle (banchina) indicati. Spero per voi che non necessitiate pildoras (pillole) o medicamientos (medicine) para el mareo (mal di mare), ma in ogni caso potrete richiederli sicuramente alla tripulación (equipaggio). Appena potrete zarpar (salpare), sicuramente vi faranno fare un simulacro de evacuación (prova di evacuazione) e vi faranno mettere anche un salvavidas (salvagente). Potrete, inoltre, avere il piacere di conoscere il Comandante che magari si troverà proprio nel puente de mando. Ma soprattutto, riuscirete a resistere alla tentazione di non imitare Leonardo e Kate a proa (prua) della nave? 😂

vocabolario per viaggiare - crociera

14 Responses

  1. Stella Nieri ha detto:

    Trovo molto carino e simpatico il modo in cui ci dai preziose istruzioni per accompagnano per mano. Brava, un post che si legge davvero volentieri. 🙂

  2. Valentina ha detto:

    utile e divertente

  3. Ahaha ho trovato questo post molto divertente! Conoscevo tutte le parole e aspetto in gloria il momento in cui inizierai a fare lezioni più avanzate: a quel punto ti seguirò 24/7! 😀
    Sai una cosa carina che potresti fare? Alla fine di un post del genere potresti prevedere il download di un PDF con la lista di tutte le parole che hai inserito nel post, e relativa traduzione. Così una persona ha materiale da stamparsi e magari portarsi con sé per studiarlo meglio, e tu avrai fornito delle risorse utili gratuitamente, che ai lettori piacciono sempre!! Potresti farlo anche sul tuo canale Youtube! Che ne pensi?
    A presto!

    • Stefania ha detto:

      Ciao Agnese! Mi fa piacere! 🙂 Ho pensato di partire dall’inizio perchè così più persone potevano seguirmi… io per prima troverei un pò scoraggiante cercare di imparare una lingua non dalle basi ma con persone che già sono troppo avanti.. mi sentirei un pò svantaggiata 🙁 La tua idea è molto molto buona e ci penserò volentieri! Domani guarda il video che ho registrato oggi…. troverai qualcosa di “familiare” (giuro! Non ti ho letto nel pensiero ehheheheh)

  4. Stefania ha detto:

    Sto cercando di imparare un po’ di spagnolo ma sono ferma alla 4a lezione!

    • Stefania ha detto:

      Ciao Stefania! Forza che ce la faiiiiii!! Le lezioni sono brevi e (spero) piacevoli! Prendi un quadernino per prendere appunti e vedrai che i risultati arriveranno… da domani poi ci sarà una novità che potrà aiutarti tantissimo 😉

  5. Chiara ha detto:

    Come previsto il mio studio dello spagnolo ha subito un rallentamento con il termine dell’estate…ma piano piano i tuoi post li recupero tutti! 🙂

  6. Vagabondele ha detto:

    Semplicemente grandiosa!! Seguendoti è la volta buona che anch’io (da sempre negata) imparo una seconda lingua straniera!

  7. Silvia ha detto:

    Articolo molto utile per viaggiare! Sicuramente lo riuserò quando riuscirò a concretizzare il giro dell’Andalusia in auto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *