Politici spagnoli: le migliori gaffe

Che siate di destra o di sinistra, sono sicura che TANTE volte, guardando la TV o leggendo i giornali, avrete pensato: “Ma come è possibile che questo qui sia un politico? Ma chi l’ha votato?” (e infatti alcuni non lo sono stati 😛 )

image

Come dice il proverbio? Mal comune, mezzo gaudio! Ecco, dopo aver letto questo articolo, potrete sentirvi un po’ meglio e, spero, sorridere un po’ nello scoprire (ancora una volta) che tutto il mondo è paese e che anche gli spagnoli hanno più di un politico che li ha fatti imbarazzare. Quando uno spagnolo vi farà una battuta su Berlusconi che fa le corna nelle foto ufficiali o Renzi che non spiaccica una parola di inglese, voi potete prendere spunto dalla mia personale TOP 5 delle figuracce dei politici spagnoli… Pronti a farvi due risate?

Al 5 posto:

L’ex Premier spagnolo José Maria Aznar, in conferenza stampa negli USA con l’allora Presidente G.W. Bush decide di parlare lo spagnolo con accento americano. La domanda è una sola: perché?

Al 4 posto:

In una conferenza stampa, l’attuale Premier spagnolo Mariano Rajoy dice: “Voglio trasmettere agli spagnoli un messaggio di speranza: l’ETA è una grande nazione … Spagna, scusate, è una grande nazione”. Per chi non lo sapesse, ETA è un’organizzazione terroristica per l’indipendenza dei Paesi Baschi… non commentiamo oltre, vero?

 

Al 3 posto:

Sempre l’attuale Premier Rajoy (lo confesso, il mio comic…ops! politico preferito) ha un lapsus enorme dicendo “La sfiducia degli inversobres (un misto fra inversores = investitori e sobres = buste) sulla capacità dell’Unione Europea…”. Che Rajoy stesse pensando allo scandalo delle mazzette passate di mano in mano attraverso delle buste, scoppiato qualche giorno prima in Spagna?

 

Al 2 posto:

Anche gli spagnoli hanno la loro “Renzi”: l’ex sindaco di Madrid, Ana Botella, e moglie dell’ex Premier Aznar (Dio li fa e poi li accoppia, vedi la posizione 5), nel discorso per la candidatura della capitale spagnola per le Olimpiadi 2020, fece un’ottima figura con il suo discorso in inglese. Nessuna traduzione qui, si capisce chiaramente che non sa parlare inglese e che ha imparato il discorso a memoria. Tutti gli spagnoli se lo ricordano per la frase “café con leche” (1.37) che, come abbiamo imparato dall’articolo sul caffè, non è, tra l’altro,  una cosa di cui vantarsi.

Al 1 posto:

E qui la mia preferita: Federico Trillo, ex Ministro della Difesa , durante un viaggio ufficiale dice “Vi auguro buona fortuna e vi chiedo che gridiate con me: Viva Honduras!” (e tutti: Viva Honduras!) e poi continua “Buona fortuna!” ma un soldato lo ferma, ricordandogli che sono in un altro paese e lui: “Scusate, questo è stato un lapsus perché arrivo dall’Honduras. Rifacciamolo come Dio comanda: Viva El Salvador!”

Qual è la vostra preferita? Ne conoscete altre? Facciamoci una risata tutti insieme 😛

10 Responses

  1. Ahahahah vabbè, concordo con te sul primo posto, fantastico!! Il fatto è che i lapsus ce li abbiamo tutti, però se sei un personaggio politico o comunque pubblico, devi aspettarti che poi la gente si prenda gioco di te!
    Beh comunque sì, direi che decisamente i politici italiani non sono gli unici a suscitare (amare) risate. Vedi la situazione USA attuale…
    Simpatico questo post 🙂

    • Stefania ha detto:

      Grazie mille Agnese! Sì, diciamo che loro sono sempre sotto i riflettori e quindi per loro è peggio però certe cose non dovrebbero succedere (tipo candidare la città per la quale sei sindaco, senza neanche parlare inglese)

  2. Camilla Assandri ha detto:

    Articolo molto divertente, la mia gaffe preferita è quella che hai classificato al 2° posto! ahah 🙂

  3. Chiara ha detto:

    Beh dai, allora noi italiani ci possiamo consolare! 🙂

  4. stefania ha detto:

    Tutto il mondo è paese. Gaffe anche per i politici spagnoli non solo italiani!

  5. Cassandra Testa ha detto:

    Che ridere!! Complimenti, almeno non sono solo i politici italiani a fare figuracce!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *