Si può davvero imparare una lingua straniera in 30 giorni?

Si può davvero imparare una lingua straniera in 30 giorni? La risposta penso sia ovvia ma, per chi avesse ancora della speranza, non abbiatevene a male, ma la risposta è no. L’apprendimento di una lingua è un processo lungo e costante. Pensate, ad esempio, al nostro apprendimento dell’italiano (dando per scontato che anche voi siate italiani e viviate in Italia): siamo andati a scuola per anni, parliamo tutti i giorni, scriviamo ed ascoltiamo TV e radio eppure, se non in rari casi, non saremo mai così completamente padroni della nostra lingua. Detto questo, come potremmo esserlo di una lingua straniera?

Bisogna anche tenere in conto che la lingua è un qualcosa di vivo, che evolve con il tempo, con le mode, con gli eventi che viviamo (meno di 2 anni fa, chi avrebbe mai detto che una delle parole più utilizzate nel mondo sarebbe stata “Covid“?), con le scoperte scientifiche e tecnologiche. Basti pensare che anche i vocabolari, ad intervalli regolari, escono con una nuova edizione che include termini non trattati precedentemente.

studiare spagnolo - aspassoperlaspagna.it

Adoro le lingue straniere e nel corso dei miei 33 anni ho comprato tantissimi libri, soprattutto per studiare da autodidatta e non vi nego che anche io mi sono fatta “fregare” da titoloni che promettevano di imparare la lingua bene ed in pochi, pochissimi giorni. Purtroppo, ma anche fortunatamente, questi corsi aiutano solo a migliorare il livello di conoscenza di una lingua che però va allenato costantemente e in diversi modi, proprio come facciamo con il nostro corpo. Potrei migliorare la mia resistenza fisica alla corsa se corressi 30 minuti ogni giorno? Certo! Questo non vuol dire, però, che dopo 30 giorni di corsa (soprattutto se non mi sono mai allenata in vita mia), sarei pronta per la maratona di New York! 

Molti di questi corsi poi, dovendo finire l’intero programma entro poco tempo, danno per scontato delle parti di grammatica o vocabolario che altro non fanno che scoraggiare l’alunno e far sì che abbandoni molto prima della fine del corso. Non esiste un unico metodo per tutti, ma esso deve essere adattato al singolo studente e alle sue esigenze. Imparare una lingua, insomma, non è per niente facile, ma soprattutto richiede tempo, costanza, pazienza e coraggio.

2 Responses

  1. Giuseppe ha detto:

    Mai più parole furono più esatte e sagge, da parte tua. Si deve fare fatica, impegnarsi, stare sul pezzo ed innamorarsi di una lingua estera giorno dopo giorno. Si vorrebbe impararla prima, quello è vero, i viaggi e la permanenza aiutano. Non ci si potrà mai stancare, qualche tentennamento si, naturale e fisiologico, ma passa in fretta e la si vuole sempre di più Grazie per dare vigore ed entusiasmo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *