Cosa mangiare in Galizia: marisco, crostacei e pesce

La Galizia è una delle regioni spagnole con una delle più forti e ricche culture gastronomiche. Il fatto che si affacci sull’Oceano Atlantico, infatti, le permette di avere prodotti di alta qualità e specie differenti da quelle che troviamo nel nostro Mar Mediterraneo o che si trovano nella Spagna del sud, dove le acque sono più calde e più “chiuse”. Sono assolutamente dell’idea che, quando si va in un luogo, qualunque esso sia, si debba altamente evitare di mangiare “da italiani” o in catene di fast food. Un viaggio non è solo visitare posti e vedere monumenti, ma è anche assaporare la cultura gastronomica e scoprire sapori nuovi. Quindi ora la domanda è: cosa si mangia in Galizia?

Cosa mangiare in Galizia

Nonostante la Galizia si affacci sull’Oceano Atlantico, non sono solo tipici i prodotti di mare, ma di quello parleremo un altro giorno. Pronti a farvi venire l’acquolina in bocca?

Vieiras (capesante): scordatevi le capesante che si trovano qui da noi, le loro sono mooolto più grandi e hanno ovviamente un altro sapore. Uno dei loro piatti tipici sono le Vieiras a la gallega ovvero capesante al forno con pangrattato gratinato e jamón serrano.

vieiras a la gallega capesante alla galiziana - aspassoperlaspagna.it

Zamburiñas (capesante piccoline): sono la versione mini delle loro capesante, totalmente uguali ma più piccole. Vengono cucinate a la plancha (sulla griglia) e servite con un’aggiunta di olio e uno spicchio di limone (vi consiglio di provarle con e senza). Ne potete trovare con la concha (la conchiglia) nera o bianca, a seconda del luogo in cui sono state raccolte.

cosa mangiare in Galizia - zamburiñas - aspassoperlaspagna.it

Percebes: non c’è una traduzione a questo tipo di crostaceo semplicemente perché in Italia non esiste. Tipico della Galizia, Portogallo e Marocco, si cucina tipicamente in acqua salata o alla griglia e ha un sapore a mare. Ve ne avevo parlato già qui, spiegandovi come si raccolgono e perché possono costare tanto. Fossi in voi, butterei un occhio 😉

cosa mangiare in Galizia - percebes - aspassoperlaspagna.it

Bogavante (astice): un crostaceo conosciuto anche in Italia, ma dalle dimensioni davvero differenti. Guardate questa foto scattata al Mercado de Abastos di Santiago de Compostela. Vi sfido a trovarne simili qui da noi 😉 Cucinati soprattutto per arricchire i risotti di mare.

cosa mangiare in Galizia - bogavante - aspassoperlaspagna.it

Navajas (cannolicchi): anche questi molluschi sono molto conosciuti in Italia. Mia mamma me li aveva cucinati una volta in acqua salata ma non mi erano piaciuti per niente. Li ho riassaggiati in Spagna, a la plancha e con un po’ d’olio e me ne sono innamorata!

cosa mangiare in Galizia - navajas - aspassoperlaspagna.it

Ostras (ostriche): in Galizia hanno una concha più piccola, rotonda e piana (non a forma allungata come le francesi) che non facilita molto, secondo me, il modo di distaccarle. Si trovano sia in ristoranti o al mercato, dove possono essere aperte direttamente dalle ostreras, signore che aprono le ostriche nel tempo in cui noi apriamo la bocca per chiederne una (e se avete provato ad aprire un’ostrica e non siete pratici, sapete che come minimo ci vuole qualche minuto).

cosa mangiare in Galizia - ostras - aspassoperlaspagna.it

Necora, centollo e buey (granchi): tutti e 3 sono tipi di crostacei, ma hanno dimensioni e caratteristiche differenti. La necora è la più piccola e ha una corazza liscia, il centollo è di medie dimensioni ed è riconoscibile per la corazza irregolare mentre il buey (da non confondere con il bue, dato che hanno lo stesso nome) è il più grande dei 3 e ha una corazza liscia e chiara. Buonissimi anche da mangiare solo bolliti in acqua e sale o da servire con dei risotti.

cosa mangiare in Galizia - necora centollo buey - aspassoperlaspagna.it

Pulpo (polpo): impossibile lasciare la Galizia senza aver assaggiato il pulpo a feira o pulpo a la gallega. C’è una preparazione particolare per questo piatto che richiede di lasciar bollire in acqua salata e poi tagliare i tentacoli in rondelle, disporli su un piatto di legno tipico e aggiungervi sale, paprika e olio.

cosa mangiare in Galizia - pulpo - aspassoperlaspagna.it

Voi siete stati in Galizia? Che piatto vi è piaciuto di più? C’è qualcosa che vi piacerebbe provare? Sono curiosa di leggere le vostre opinioni! 😉

2 Responses

  1. NARRABONDO ha detto:

    Ottima disamina, non manca nulla del mondo marino. Aggiungo per completarezza le rinomate bistecche galiziane e las empanadas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *